8 per mille. Oltre seicentomila firme a valdesi e metodisti

Roma, 6 luglio 2015 - Poco più di seicentomila firme – per l’esattezza 604.345 corrispondenti al 3,19% delle firme valide – a favore dell'Otto per mille a valdesi e metodisti. È questo il dato comunicato dall'Agenzia delle Entrate per il 2015 relativo alle dichiarazioni dei redditi del 2012. Il totale delle firme è leggermente inferiore a quello dell'anno precedente (- 8.657) ma "dopo anni di costante aumento era inevitabile immaginare un assestamento" –commenta il moderatore della Tavola valdese, pastore Eugenio Bernardini.

La Chiesa valdese (Unione delle Chiese metodiste e valdesi) destina i proventi dell'Otto per mille – quest’anno si tratta di 40 milioni e 285 mila euro – esclusivamente a finalità sociali, culturali e assistenziali, sia in Italia sia all'estero. "Questa scelta costituisce un tratto irrinunciabile del nostro modo di gestire i fondi che ci affidano i contribuenti: convinti che si tratti di fondi ‘pubblici’, non utilizziamo un euro per finalità di culto o di evangelizzazione, ma l'intero ammontare va al finanziamento dei progetti che selezioniamo con un'analisi accurata e rigorosa che ne verifica la sostenibilità, l'efficacia e la trasparenza nella rendicontazione. E che seicentomila italiani apprezzino questa impostazione di laicità e di rigore, è per noi una buona notizia".



© 2017 Chiesa evangelica valdese | web & com ® | Web ADV by x-media